Home

il negozio è ancora fermamente al centro del processo di acquisto, ben lontano dal diventare una forma di distribuzione destinata all’obsolescenza. Le ragioni per questa preferenza sono semplici: nonostante i progressi tecnologici, non esiste ad oggi un altro canale distributivo in grado di sostituire il negozio e di replicare l’esperienza di prodotto e di brand che è in grado di offrire. Tra le motivazioni di preferenza del negozio come canale di acquisto, il cliente indica la possibilità di “vedere, toccare e provare la merce” ed avere la gratificazione istantanea di possedere il prodotto dopo l’acquisto.Per questo motivo molti consumatori intervistati dichiara di effettuare la ricerca online, per poi concludere l’acquisto in negozio.

Non esiste una risposta o soluzione univoca in quanto ogni business deve scegliere in base al consumatore target e al DNA del business.

Il negozio rimane il luogo in cui il consumatore globale e italiano conclude la maggior parte dei propri acquisti. I negozi devono diventare, anche grazie all’innovazione tecnologica, luoghi dove non soltanto si ottengono risultati di vendita, ma si costruisce una relazione con un cliente fidelizzato.